martedì 24 aprile 2018

Avengers: Infinity War (2018) - Trailer italiano

Marvel Film Italia: Avengers Infinity War (2018) - Trailer italiano


Ormai ci siamo. L'attesa è finalmente terminata e da domani sarà possibile andare al cinema per vedere "Avengers: Infinity War". Ogni nuovo film della Marvel si è sempre fatto attendere con smania, questo è vero. Ma non abbiamo paura di esagerare se diciamo che mai questo interesse era diventato spasmodico come nel caso di questa nuova pellicola. L'unico altro esempio che forse potrebbe avvicinarsi è l'uscita nel 2012 di "Avengers", il primo lungometraggio corale dedicato agli eroi della "Casa delle Idee" sul grande schermo. Ma in quel caso, che era già la realizzazione di un sogno per qualsiasi appassionato degno di questo nome, abbiamo visto interagire fra loro "solo" Iron Man, Captain America, Hulk, Thor, Black Widow ed Hawkeye, oltre a Loki ed agli agenti dello S.H.I.E.L.D.. Questa volta, invece, la posta in gioco è ancora più alta. In "Avengers: Infinity War", infatti, compariranno tutti i più importanti super-eroi (e rispettivi comprimari) che abbiamo visto nei 18 film fatti uscire dai Marvel Studios nei loro 10 anni di vita. Un'idea che, al solo pensarci, ha dell'incredibile ed invece è realtà. Il team-up definitivo, che vedrà insieme, oltre ai già citati sei membri fondatori dei Vendicatori, anche il Dottor Strange, War Machine, Spider-Man, Black Panther, Vision, Scarlet Witch, Falcon, Winter Soldier (adesso noto come White Wolf), Heimdall, Loki, Mantis, Nebula, Star-Lord, Rocket, Groot, Gamora, Drax, Ant-Man e tantissimi altri personaggi... ma davvero tantissimi, non scherziamo! A scrivere questa lista, che oltretutto è anche parziale, onestamente anche noi stentiamo ancora a credere che sia tutto vero e che manchi davvero così poco alla possibilità di goderne sul grande schermo delle sale cinematografiche. La curiosità di vedere tutti i nostri eroi preferiti interagire fra loro in un solo film è davvero grande, così come attendiamo con trepidazione di seguire finalmente anche le gesta di Thanos (interpretato da Josh Brolin) e dei suoi "figli", il malvagio "Black Order". Per quello che hanno dimostrato finora, siamo certi che i fratelli Anthony Russo e Joe Russo, registi della pellicola, sapranno darci quello che ci aspettiamo, anzi... speriamo che riescano a sorprendere e stupire con trovate inattese e colpi di scena anche chi conosce a memoria la bellissima saga "Infinity Gauntlet" di Jim Starlin e George Pérez ed il recente "Infinity" scritto da Jonathan Hickman, i due fumetti da cui il film trae chiaramente ispirazione.

Prima di lasciarvi alla visione del trailer in italiano di "Avengers: Infinity War", chiudiamo con un breve "quadro della situazione", per ricapitolare in maniera puntuale e schematica quale è la posizione nel Marvel Cinematic Universe delle sei Gemme dell'Infinito, i manufatti cosmici dal potere smisurato che sono divenute il vero "trait d'union" della maggior parte dei film. Perché se Thanos sta arrivando sulla Terra è solo per riunirle e riuscire così ad uccidere metà della popolazione dell'intero creato...
Gemma dello Spazio: alla fine di "Thor: Ragnarok" è tornata in possesso di Loki, che già aveva provato a controllarne il potere nel primo "Avengers", quando ancora la gemma era conosciuta solo come Tesseract.
Gemme della Mente: anche questa è stata fra le mani di Loki, sempre nel corso di "Avengers", ma al momento è (abbastanza saldamente?) impiantata sulla fronte di Visione, il sintetizoide creato da Tony Stark in "Avengers: Age of Ultron".
Gemma della Realtà: è stata presentata per la prima volta in "Thor: The Dark World" come il liquido rosso Aether ed alla fine dello stesso film è stata consegnata dagli asgardiani al Collezionista.
Gemma del Potere: l'artefatto anche noto come Orb è stato affidato ai Nova Corps, che adesso lo custodiscono sul pianeta Xandar, dai Guardiani della Galassia alla fine del primo film loro dedicato.
Gemma del Tempo: è incastonata nell'Occhio di Agamotto in possesso del Dottor Strange.
E la Gemma dell'Anima, quella che sembra essere la più potente fra tutte, dove è? Forse l'abbiamo già vista, ma senza nemmeno rendercene conto? Queste sono fra le prime domande cui il nuovo film dei Vendicatori dovrà rispondere e... potere anche smetterla di trattenere il fiato prima di riuscire a sapere tutto!


martedì 27 marzo 2018

Daredevil (2003) - Trailer italiano

Marvel Film Italia: Daredevil (2003) - Trailer italiano

All'inizio del nuovo millennio il fermento attorno alle versioni cinematografiche degli eroi Marvel era davvero alle stelle. Ancora non esistevano i Marvel Studios come li conosciamo adesso, pronti a portare autonomamente i propri personaggi sul grande schermo, e le case di produzione erano in piena lotta per acquistare i diritti di sfruttamento dei vari super-eroi. I più grandi ed importanti protagonisti del settore non volevano lasciarsi sfuggire qualche licenza che, se utilizzata bene, avrebbe potuto dare vita a lunghe e profittevoli saghe, dunque provavano a lanciare al cinema anche personaggi meno importanti a livello fumettistico, che però potenzialmente sarebbero potuti diventare grandi protagonisti in ambito cinematografico. E' questo il caso di "Daredevil", uno degli eroi cult della "Casa delle Idee", specialmente grazie alle storie realizzate dal geniale Frank Miller, molto amato dai fan più "hardcore" dei comics, ma poco conosciuto da chi sta fuori da questo mondo. Nel 2003 la 20th Century Fox e la Regency Enterprises decisero di investire una cifra non indifferente sull'alter-ego di Matt Murdock. A Mark Steven Johnson venne data piena libertà di azione, affidandogli sia la regia che la sceneggiatura della pellicola, e venne messo a sua disposizione un cast di tutto rispetto, con attori del calibro di Ben Affleck (Matt Murdock/Daredevil), Jennifer Garner (Elektra Natchios), Michael Clarke Duncan (Wilson Fisk/Kingpin), Colin Farrell (Bullseye) e Jon Favreau (Franklin "Foggy" Nelson). Ma purtroppo "non tutte le ciambelle escono col buco" e, pur se i presupposti sembravano ottimi, non è "scattata la scintilla". Alcuni elementi sono molto apprezzabili, come la resa del "senso radar" del protagonista, i movimenti di camera, l'azzeccata fotografia del film o la sua colonna sonora, ma in generale manca qualcosa, specialmente a livello di sceneggiatura e caratterizzazione dei personaggi, che avrebbe fatto fare al film il "salto di qualità" da pellicola di livello appena sufficiente a film degno di nota. A livello di incassi, però, le cose non devono essere andate troppo male, perché due anni dopo è stato distribuito in sala una sorta di "spin-off" di questo titolo, dedicato esclusivamente ad Elektra, sempre interpretata da quella Jennifer Garner reduce dai fasti della serie TV culto "ALIAS", di cui parleremo fra  non molto.

domenica 25 marzo 2018

Avengers: Infinity War (2018) - Speciale: "Ora in produzione" dietro le quinte

Marvel Film Italia: Avengers: Infinity War (2018) - Speciale: "Ora in produzione" dietro le quinte

Esattamente fra un mese uscirà al cinema uno dei film più attesi di sempre da parte dei "Marvel zombie" sparsi in giro per il mondo: naturalmente stiamo parlando di "Avengers: Infinity War", la pellicola in cui vedremo tutti i super-eroi della "Casa delle Idee" mai apparsi sul grande schermo unire le loro forze per provare a contrastare la furia di Thanos. Un evento che non abbiamo paura a definire epico e che potrebbe radicalmente cambiare il volto del Marvel Cinematic Universe, non solo perché inevitabilmente alzerà ancora l'asticella delle aspettative per i prossimi film, ma anche perché ci si aspetta che il passaggio del "Folle Titano" e del suo Ordine Oscuro non sarà affatto indolore per gli Avengers, i Guardiani della Galassia e tutti gli altri super-eroi. Come già accennato, ormai mancano solo 30 giorni all'arrivo in sala del lungometraggio, ma non stiamo davvero più nella pelle. Come ingannare l'attesa? Forse rivedendo per la milionesima volta i due trailer del film diffusi finora dai Marvel Studios? No, onestamente ci sembra troppo banale. Per dovere di cronaca e completezza del nostro archivio, sicuramente arriveranno anche questi video, ma oggi abbiamo pensato di recuperare una chicca fatta circolare più di un anno fa, un "dietro le quinte" che non solo ci mostra qualche immagine dal primo giorno di produzione del film, ma fa anche il punto su elementi fondamentali della pellicola come le Gemme dell'Infinito, causa scatenante dell'arrivo di Thanos sul nostro pianeta. Dunque godiamoci le dichiarazioni degli attori Robert Downey Jr, Tom Holland e Chris Pratt, del produttore Kevin Feige e dei registi Anthony e Joe Russo... prima di iniziare il conto alla rovescia che ci porterà finalmente al 25 Aprile!

mercoledì 21 marzo 2018

X-Men (2000) - Trailer italiano

Marvel Film Italia: X-Men (2000) - Trailer italiano

Sin dalla presentazione iniziale del nostro progetto abbiamo detto chiaramente che se il filone dei "cinecomics" è diventato fra i più redditizi dell'intera industria del cinema, il merito è del successo di due pellicole, che hanno spianato la strada a tutte le altre. Della prima, il film "Blade" del 1998, abbiamo parlato poche settimane fa. Oggi è il turno di una produzione datata 2000, che probabilmente per l'affermazione del genere è anche più importante del lungometraggio dedicato al "cacciatore di vampiri": ci riferiamo al film "X-Men", ormai divenuto un vero e proprio "classico". Perché diciamo che il film sui mutanti, sebbene successivo di due anni rispetto a quello del diurno, è più importante del suo predecessore per il "destino" delle trasposizioni sul grande schermo degli eroi Marvel? Semplicemente perché gli X-Men sono molto più "riconoscibili" come personaggi della "Casa delle Idee" e come super-eroi, in generale, rispetto a Blade, che tutto sommato è il protagonista di un action dai toni sovrannaturali, senza che la sua natura "super" prenda il sopravvento sul resto. I pupilli di Xavier, invece, sono l'essenza stessa del genere super-eroistico, ne incarnano alla perfezione tutte le caratteristiche più importanti e fondamentali. Il successo di questo film, dunque, è probabilmente la molla che ha spinto i principali produttori del settore a lanciarsi sulla creazione delle tante pellicole dedicate a personaggi Marvel che sarebbero arrivate nel corso degli anni successivi, dando finalmente soddisfazione a tutti i fan sparsi in giro per il mondo. Ma cosa ha fatto di questa pellicola la "capostispite" di un genere? Sicuramente la bontà dei personaggi e delle storie cui è ispirata la trama principale del film, che pesca a piene mani dalla lunga avventura a fumetti dei "figli dell'atomo", ma senza dubbio anche le scelte oculate compiute dal regista Bryan Singer e dalla sua squadra. Gli autori, infatti, hanno ben pensato di evitare l'utilizzo delle tutine colorate ed attillate che si erano viste fino ad allora sulle pagine dei comics ed hanno creato uno "stile X-Men" per il grande schermo, dando vita ad un'estetica che ha fatto breccia nel cuore del grande pubblico e che, in un interscambio continuo fra media, avrebbe poi condizionato la versione a fumetti degli "Uomini X". Senza scordare le scelte azzeccatissime a livello di casting, con un mix fra attori già noti e di grande spessore artistico, affiancati da altri sconosciuti che nel corso degli anni sarebbero diventati delle star di prima grandezza. Solo per fare qualche nome, fra gli appartenenti ad ambo le categorie: Hugh Jackman (Logan / Wolverine), Patrick Stewart (Charles Xavier / Professor X), Ian McKellen (Erik Lehnsherr / Magneto), Halle Berry (Ororo Munroe / Tempesta) e Rebecca Romijn (Raven Darkhölme / Mystica). Ma non bisogna naturalmente scordare il momento in cui la pellicola è stata prodotta. La 20th Century Fox, infatti, ha acquistato i diritti di sfruttamenti della "famiglia mutante" agli inizi degli anni '90 ed ha sviluppato il progetto nel corso del decennio in cui gli effetti speciali in computer grafica sono diventati abbastanza maturi e sviluppati per rendere avvincenti e visivamente credibili poteri esteticamente affascinanti come quelli di Mystica, Tempesta o Wolverine. Certo, gli effetti speciali da soli non sarebbero bastati a far diventare il film un successo, se non fossero stati applicati a personaggi di per sé interessanti, trattati anche nella maniera migliore sia dagli attori che dal regista, ma... vogliamo scommettere che hanno aiutato?

venerdì 2 marzo 2018

New Mutants (2019) - Trailer italiano

Marvel Film Italia: New Mutants (2019) - Trailer italiano

Sarebbe dovuto uscire nel mese di Aprile, ma poi, per una serie di ragioni concomitanti e non sempre chiarissime, è stato spostato ad Agosto dell'anno prossimo: stiamo parlando del film "New Mutants", di cui a Ottobre del 2017 è stato diffuso il primo trailer ufficiale, capace di incuriosire anche gli appassionati di "cinecomics" più scafati. Dopo aver visto questa clip, infatti, si poteva presagire che la pellicola si sarebbe inserita a pieno nel flusso di rinnovazione e diversificazione che la FOX sembra aver deciso di adottare per i suoi titoli mutanti. Da una parte, stabili e forti quanto mai, i film dedicati alla franchigia principale degli "X-Men", dal classico stampo super-eroistico, attorno a cui far ruotare gli altri "film satellite", caratterizzati fra loro in maniera sempre leggermente diversa, ma sempre nel segno adulto del "vietato ai minori di 14 anni": dallo stile umoristico e guascone di quelli di Deadpool sino a quelli più "autoriali" come "Logan", con tutto quello che sta nel mezzo. Ed in questa "terra di mezzo" sembra ci siano finiti anche i Nuovi Mutanti, al centro di una storia dalle tinte decisamente fosche. Poi è successo qualcosa. Forse, visto anche il successo degli altri "spin-off", è stato deciso di spingere ancora di più sulla vena horror rispetto a quanto inizialmente previsto, dovendo modificare in corsa la produzione delle pellicola. Magari hanno pensato di non far accavallare troppo l'uscita di questo titolo e quella del secondo film di Deadpool. Oppure l'acquisizione della FOX da parte della Disney ha fatto saltare una serie di equilibri. Fatto sta che, rispetto a quanto inizialmente preventivato, dovremo aspettare dieci mesi in più per vedere il film diretto da Josh Boone ed interpretato, fra gli altri, da Anya Taylor-Joy (Magik), Maisie Williams (Wolfsbane), Charlie Heaton (Cannonball), Henry Zaga (Sunspot) e Blu Hunt (Mirage). Se il risultato non tradirà le aspettative, che sono molto alte, visto anche che la storia è ispirata alla mitica saga a fumetti del "Demone Orso" scritta da Chris Claremont ed illustrata da Bill Sienkiewicz, comunque, vorrà dire che ne sarà valso la pena di attendere!